Come sono arrivato a quel punto?

Nel 2006, Quando ho scoperto che avevo superato l’esame dell’insegnante, mi sentivo come se fossi in una nuvola.

Avevo appena ottenuto il lavoro dei miei sogni e mi ero risolta economicamente la vita con uno stipendio mensile garantito.

I miei amici congratulandomi, i miei genitori erano orgogliosi della loro figlia e io non potevo essere più felice.

Durante i successivi 6 anni ho insegnato in diverse scuole, ed è stato uno stadio molto bello della mia vita di cui ho dei ricordi molto belli. 19659004] Mi è piaciuto essere un nano con i miei studenti, ho avuto alcuni meravigliosi colleghi di lavoro e ho sempre avuto nuove sfide che mi hanno fatto sentire vivo.

Cosa è successo dopo aver inviato tutto a merda è stato meraviglioso.

Il primo e grande passo è stato che ho preso un congedo di lavoro di due anni e sono andato nel Sud-Est asiatico.

Il mio viaggio è iniziato in Sri Lanka. Lì ho trascorso un mese e mezzo in un centro di meditazione, dove ho vissuto un’esperienza che ha trasformato la mia vita per sempre. Ma non è niente con tutto ciò che doveva venire …

Quello fu l’inizio di mille avventure e viaggi più di adesso non posso dirti e che, se vuoi saperlo, puoi trovare nel mio blog, la comunità numero 1 di anni Sabbaticals in lingua spagnola 😉

I miei due anni di congedo sono stati … l’inizio del mio pre-pensionamento a 33 anni

E quell’esperienza ha cambiato la mia vita a tutti i livelli:

A livello personale

Ho trovato dentro di me la vera felicità (interiore e reale, ciò che è indipendente da ciò che accade all’esterno), ho acquisito attenzione e direzione, mi sono reso conto di chi sono e ho imparato a conoscere me stesso a livelli Non avrei mai immaginato che sarebbe venuto.

Mi sono rafforzato, ho perso la paura di essere me stesso o di dire quello che penso, e ho rilasciato convinzioni limitanti che non mi hanno aiutato ad evolvere. E, soprattutto, ho imparato a vivere nel momento presente.

Sento che sono nel posto giusto e al momento giusto, e sento una calma infinita sapendo che se morissi domani, morirei in pace.

La Cinzia più luminosa, più cosciente e autentica è venuta alla luce

Vivo in coerenza con i miei valori, e ho smesso di sentire il conflitto interno che ho sentito prima a causa del divario tra la mia mente e il mio cuore

Oggi sento un essere libero … e, come dico sempre, disgustosamente felice!

Professionalmente

Tutti questi cambiamenti a livello personale sono stati accompagnati da grandi cambiamenti nella mia vita professionale.

Durante il viaggio, il mio scopo di vita era chiaramente affermato. Dato che mi è sempre piaciuto scrivere e aiutare gli altri a trasformare le loro vite, ho creato un business online basato sul mio blog, Love in Action di Cintia, e ho iniziato a lavorare come allenatore.

Tutto ciò mi permette di fare mille cose che Ho sempre desiderato fare: tenere lezioni, creare i miei corsi online, fare interviste per diffondere il mio messaggio, organizzare workshop e seminari online, organizzare viaggi di gruppo consapevoli, scrivere libri per continuare a svegliare più persone … e una lunga eccetera !

Iniziare a lavorare per me stesso mi ha fatto capire l’assurdità di trascorrere una vita lavorando per soddisfare i bisogni e i sogni degli altri. Da quel momento ho deciso che avrebbe funzionato solo per me e aiutato gli altri a essere più liberi.

Pertanto, ho preso una decisione molto importante e certamente non convenzionale: non voglio essere un funzionario e tornare a scuola.

Arrivederci al mio salario Nescafé!

Non voglio lasciare il futuro della mia vita nelle mani del governo e di quattro politici corrotti e corrotti, poiché mi sono reso conto che tutto ciò che non faccio per me stesso nessuno lo farà.

Il prezzo da pagare è che sono passato dall’addebito di 1600 euro al mese per vivere a lungo in una situazione di instabilità economica mentre riesco a far funzionare la mia attività, ma il sogno di pensare di diventare una persona libera affronta questo nuovo stadio con la massima forza ed entusiasmo.

Nel mio modo di vedere il mondo

Infine, essere fuori dal sistema vivendo la mia vita in un modo autentico e ascoltando i messaggi della mia anima per radicalmente il mio modo di vedere il mondo.

Ho capito che è importante (e molto necessario) prendere le distanze dal sistema per sapere chi siamo veramente.

Vedere tutto da fuori, Vedo chiaramente che c’è una grande cospirazione tra i leader che governano il mondo, che sono interessati solo a intrattenerti, tenendoti occupato, indottrinandoti e consumandoti per continuare a nutrire il sistema capitalista.

Nel frattempo, stiamo perdendo il nostro potere e il controllo delle nostre vite.

E io, ogni giorno, ho più chiaro che non voglio continuare a giocare a questo gioco e che, per quanto possibile, creerò le mie regole per vivere secondo i miei valori e con integrità totale.

***

In breve: prendere un anno sabbatico mi ha cambiato la vita.

È proprio quello di cui avevo bisogno per conoscere davvero me stesso, per scoprire cosa volevo fare della mia vita. andato, dargli un senso ed essere di nuovo felice. E potrebbe anche essere quello di cui hai bisogno.

Pertanto, in questo articolo ho intenzione di spiegare esattamente che anno sabbatico è, come sapere se è quello che ti serve e quali passi dovresti prendere in caso Alla fine decido di seguire i miei passi 🙂

Quello che è davvero un anno sabbatico

Un anno sabbatico è un anno che ti dai al lavoro, allo studio o alla routine quotidiana per un po ‘, per fare altre cose che ti piace e che tornerà positivamente nella tua vita e nel tuo futuro, ad esempio:

  • Dedica tempo alla tua crescita personale
  • Rifletti su quali cambiamenti hai bisogno o cosa puoi fare con la tua vita
  • Dedica te stesso alle attività che a loro piace e per il quale nella tua vita quotidiana non hai tempo
  • Viaggiare e conoscere il mondo
  • Reinventarsi sia personalmente che professionalmente
  • Smettere di vivere una vita di routine per conoscersi in altri aspetti

che t che fai durante il sabbatico è il vostro business, ma insisto sul fatto che si dà il un approccio sabbatico alla crescita personale. [19659004] Perché? Beh, perché corri il rischio di andartene, trascorri un anno fantastico, incontra molte persone e vedi molti posti interessanti, ma ritorna “a mani vuote”, nello stesso posto e nella stessa routine di sempre.

Se non ritorni dopo aver subito un processo di trasformazione interiore, non dubitare che la tua vita rimarrà la stessa di prima.

La chiave è che ti chiedi: cosa voglio? Qual è la mia priorità n. 1? Qual è il cambiamento di vita con cui sogno?

La maggior parte delle persone decide di usare quell’anno sabbatico per andare in viaggio, come abbiamo fatto per esempio Angel o me. Ma voglio che tu sia chiaro che andare in Thailandia come backpacker non è l’unica opzione. Non molto meno!

Non devi fare un viaggio e non devi andare in Asia, se questo non è il tuo grande desiderio. Ci sono mille opzioni, con e senza un viaggio, tutte assolutamente valide. Devi scoprire ciò che è tuo.

Ecco alcune proposte per attività che potresti dedicare durante il tuo anno sabbatico:

  • Approfondisci la tua crescita personale (leggendo libri, prendi tempo per la meditazione, partecipando ai seminari e conferenze, scrivendo un diario personale …)
  • Allenarsi nel massaggio thailandese o ayurvedico, studiare cucina, ottenere il titolo di istruttore subacqueo …
  • Ripensare il tuo futuro professionale (decidere se vuoi lasciare il tuo lavoro o no, se vuoi continuare dedicandoti alla stessa cosa ma in un’altra azienda o luogo, se ti piace il settore per cui lavori, ma vuoi fare un cambio di lavoro, considera l’opzione di iniziare la tua attività …)
  • Volontariato a livello internazionale o nella tua città [19659082] Dedicati a crescere i tuoi figli oa prendersi cura dei tuoi genitori
  • Scrivere un libro
  • Trascorrere una stagione in un’altra città
  • Godersi una borsa di studio
  • Ded prendi tempo per qualcosa che ti piace, ad esempio, artigianato, arte, musica …
  • Riposati, prenditi cura della tua salute, fai sport …
 Godendo il mio anno sabbatico mentre viaggio.

Qualunque piano tu scelga per il tuo anno sabbatico, questo ti permetterà di fare il tempo realtà tutti quei sogni che hai fin dall’infanzia e fai importanti cambiamenti nella tua vita per portarti alla libertà e alla felicità che meriti.

Anche se la maggior parte delle persone che prendono un anno sabbatico lo fanno prima che inizino il college, Penso che dovresti prenderlo nel momento in cui lo senti, indipendentemente dalla tua età o dallo stato professionale.

L’importante è vivere una vita diversa, anche se solo per un po ‘.

È essenziale disintossicare tutti loro. Le convinzioni limitanti che hai “risucchiato” dal piccolo così non diventi una pecora e fai quello che fanno tutti senza chiedersi perché

Chiarisci anche che un anno sabbatico non deve necessariamente essere un year

Il tuo “anno sabbatico” può durare 9 mesi, mezzo anno, 3 mesi o 2 anni, e in tutti i casi sono sicuro che segnerà un prima e un dopo.

Secondo me, Ti consiglio che più a lungo sei fuori, meglio è. Avrai tempo per mettere in discussione più cose e i cambiamenti saranno più profondi se andrai un anno che se vai tre mesi.

Ma prima della tessitura di non partire, o lasciare un breve periodo, senza dubbio … vai via!

sono i benefici che un anno sabbatico può portarti

Prendere un anno sabbatico può aiutarti a trovare la soluzione a molti dei tuoi problemi e può portarti molti vantaggi

Questi sono i più importanti:

] Conosci te stesso, scopri chi sei e decidi dove dirigere la tua vita

Potresti trovarti in una situazione in cui hai a disposizione diverse opzioni ma non sai quale scegliere, e questo ti sta causando molto di dubbi e ansietà.

Hai la sensazione che devi prendere un po ‘di tempo per scoprire dove vuoi andare nella tua vita. Tuttavia, tutto si muove troppo velocemente e ti sembra impossibile trovare un momento per fermarti e riflettere sul tuo futuro.

In tal caso, un anno sabbatico potrebbe essere quello di cui hai bisogno, dal momento che ti darà tutto il tempo del mondo per immergerti nel tuo mondo interiore, scopri chi sei e affronta tutti quei problemi che hai trascinato per anni e che non hai ancora risolto.

Un recente studio dell’American Gap Association afferma che gli studenti che hanno preso un anno sabbatico prima di iniziare il L’università non mostra solo risultati migliori nei suoi registri accademici, ma il 75% si dichiara più felice con le loro vite e affrontando il loro futuro post-universitario con maggiore ottimismo.

E, come dico sempre, trova la risposta al Domanda “Chi sono io?” È un fattore chiave che ti porterà direttamente alla felicità.

Impara tutto ciò che imparerai mai al college, sviluppa i tuoi talenti e nvertirte in a genio

Tutto ciò che apprendi al college sono contenuti accademici, molto spesso non molto utili per la vita reale.

Ciò che è veramente importante non è appreso al college, ma per strada, fare jogging molto e affrontarti tu solo alle situazioni che la vita ti metterà di fronte.

Sono stato un insegnante di scuola elementare e ho anche studiato due lauree e una laurea, so molto bene di cosa sto parlando

Il sistema educativo non educa ciò che è veramente importante: cioè nella gestione delle emozioni, nella profonda e vera auto-conoscenza di chi siamo, nel controllo della nostra mente e, peggio di tutto, nel pensiero creativo, critico e divergente.

Credo che “devi uscire da lì” prima che il sistema ti influisca così tanto da finire per credere tutto.

Perciò, prendi quell’anno sabbatico e tira fuori il genio che porti dentro!

Leggi, continua conversazioni profu Con altre persone che ti stimolano intellettualmente, prenditi del tempo per suonare quello strumento che ti piace così tanto, coinvolgiti attivamente nella costruzione di una società migliore, mostra al mondo le tue capacità di leadership … risplendi!

E quando ritorni, il tuo esempio sarà il meglio che puoi offrirci tutti.

Borregos ci sono già alcuni miliardi. Abbiamo bisogno di leader più positivi come te per ispirare il mondo!

Smetti di essere chi sei, costruisci un nuovo sé e fai un cambiamento di vita che ti segnerà per sempre

C’è una teoria schiacciante che devi capire: se non lasci vai il vecchio, il nuovo non può entrare.

Quella persona che sei ora deve morire (metaforicamente) per far nascere il tuo nuovo io.

Ti ricordi quando ti ho detto nella mia storia che dovevo anche iniziare a metterlo in discussione? tutto e lasciare andare le vecchie convinzioni?

Bene.

La stessa cosa accadde ad Angel quando lasciò il lavoro a Microsoft per andare in giro per il mondo; la stessa cosa è successa a molti imprenditori che ho incontrato che hanno lasciato il loro lavoro per reinventarsi anche nel mondo del business online, del blog e del coaching; e lo stesso è quello che mi è successo e ti sto raccontando in questa storia

Abbandona il più possibile e apriti al nuovo, qualunque cosa debba venire.

Avviso ai navigatori: questo processo può darti una paura orribile, perché senti che stai cambiando così tanto, che a volte non ti riconosci. Se fa male, vai avanti, sei sulla strada giusta 🙂

Come sapere se hai bisogno di prendere il periodo sabbatico

Come puoi vedere, prendere un anno sabbatico ha molti vantaggi e può segnare un prima e un dopo in la tua vita.

Tuttavia, potresti non essere ancora sicuro se questo è ciò che ti serve nella tua situazione attuale.

Per sapere, la prima domanda che devi porci quando inizi a chiederti se quel anno sabbatico è Una buona opzione per te o no, è questa: Vuoi prendere un anno sabbatico con tutta la tua anima?

Se la tua risposta è “sì”, allora, senza dubbio, sarà una buona opzione per te perché per qualsiasi motivo c’è qualcosa dentro di te che ti sta chiamando profondamente per vivere quell’esperienza.

E puoi star sicuro che durante questo tempo imparerai molte cose importanti per il tuo sviluppo personale.

, un anno sabbatico è un b opzione uena per te se …

  • Vuoi vivere nuove esperienze e senti che la tua vita quotidiana non lo consente
  • Il tuo lavoro non ti riempie, non ti vedi lavorare fino a quando non ti ritiri e hai bisogno di reinventarti professionalmente
  • Senti di esserti sistemato in una routine di vita e di odiarlo
  • Ami viaggiare, ma non hai il tempo di viaggiare quanto vorresti
  • Ti senti come se volessi fare mille cose e avere mille progetti, ma li rinvii l’uno e l’altro Non hai tempo per questo
  • Vuoi conoscerti di più e sei disposto a entrare in
  • Sei “bruciato” con la società, non ti identifichi con ciò che ti circonda e devi apportare modifiche nella tua vita, ma ancora non sai da dove cominciare
  • Hai finito il liceo e non sai cosa studiare o se vuoi andare all’università
  • Senti che la tua famiglia, il tuo partner oi tuoi amici ti influenzano troppo percorso che vogliono che tu segua e vuoi darti un po ‘di tempo per conoscere te stesso, rafforzarti interiormente e trovare il tuo

Come puoi vedere, un anno sabbatico è qualcosa di molto necessario per la maggior parte delle persone, e non si adatta il minimo dubbio che se alla fine decidi di prenderlo, anche tu sarai grande.

Le paure e le convinzioni limitanti che possono sorgere e come superarle

Con l’idea di prendere un anno sabbatico, è più probabile che sorgono tutti i tipi di paure. Dopotutto, stai pensando di lasciare la tua zona di comfort e di fare qualcosa di nuovo.

Io dico sempre che devi imparare a fermare i tuoi piedi dalla paura: il più grande serial killer che esiste, altrimenti finirai per

Queste sono alcune delle paure che dovrai affrontare e alcuni suggerimenti per superarle.

Paura di non avere uno stipendio e di lasciare il tuo lavoro

Uno dei problemi che molte persone hanno al momento di prendere un anno sabbatico è che non hanno abbastanza soldi.

Capisco che questo tema ti preoccupi anche tu, ma ora quello che faremo sarà focalizzarci sulle soluzioni e ampliare la visione riguardo al tema del denaro per essere in grado di vederlo da altre prospettive.

Ovviamente, a seconda delle circostanze personali, sarà più facile o più difficile a questo riguardo.

Ma, in ogni caso, voglio che tu sappia che il tuo atteggiamento è ciò che che determinerà il risultato finale

Ho una conoscenza di quasi quarant’anni che da anni dice di voler lasciare la casa dei suoi genitori e comprare un appartamento da solo.

Questo ragazzo non ha problemi finanziari perché vive tutta la vita nella sua casa. i suoi genitori sono stati in grado di salvare e lui stesso ha confessato di avere abbastanza soldi in banca per comprare un appartamento “una tessera di toca” o dare un ingresso più che generoso.

Dopo molti anni dicendo che vuole andare, visitare appartamenti e salvando … perché non l’ha ancora fatto?

Bene, perché il suo atteggiamento non è quello giusto. Le sue paure sono più di lui e lui preferisce rimanere nella sua zona di conforto.

Questo è quello che ti dico così che hai in mente che a volte avere i soldi, o il supporto, o le circostanze ideali, non è tutto. Se la tua mente ti tradisce, la cosa essenziale ti delude.

Pertanto, con un cambio di mentalità, realizzerai tutto ciò a cui pensi.

Per questo, ti consiglio di iniziare a leggere libri, guardare video su YouTube o partecipare a workshop e conferenze per allenarti nella libertà finanziaria.

Ecco alcune proposte:

Oltre a questo reset delle credenze limitanti, e più a livello pratico, cosa puoi fare?

] Beh, la cosa più importante è che puoi risparmiare come un disperato.

Vale a dire che minimizzi le tue spese e aumenti le tue fonti di reddito (il più possibile).

Se ciò che realmente vuoi che sia un anno sabbatico, ti toccherà stringere la cintura e fare a meno di molte cose che forse ora pensi di aver bisogno “ma dovresti dimettermi se quello che vuoi veramente è risparmiare denaro e andartene.

Non c’è altro rimedio, amico mio !

Per quanto riguarda il soggetto di dej il tuo lavoro (per chi ha), sarò un po ‘radicale:

Parti senza paura! Con un paio di nasi!

Ma sì, non andartene finché non avrai risparmiato tutti i soldi di cui hai bisogno. Una volta che lo hai, il mio consiglio è che ti butti e lo lasci.

Molte persone chiedono: e se io lasciassi questo lavoro e poi non ne trovo un altro?

Di solito rispondo: pensi davvero che Al tuo ritorno non ci sarà altro lavoro per te?

Questo articolo di El País intitolato “Come un anno sabbatico moltiplicherà le tue opzioni di lavoro” spiega che le aziende ricevono sempre più curriculum di candidati con ampi studi e domini linguistici, e che valutano sempre più le soft skills o “soft skills”, come: capacità di leadership, abilità comunicative, flessibilità e capacità di improvvisare, abilità di lavoro di squadra …

Questo è il tipo di abilità che si sviluppano viaggiando e affrontando situazioni diverse, e per questo motivo, avere un “anno sabbatico” sul tuo curriculum è qualcosa che è apprezzato oggi.

Come puoi vedere, prendi un anno sabbatico non solo non rovinerà il tuo futuro di lavoro, ma aprirà le porte a nuove opportunità, e in aggiunta a ciò ti permetterà di sviluppare la qualità più importante di cui hai bisogno per avere successo.

E se queste nuove opportunità di lavoro non si aprissero? Stai aspettando?

Bene, ancora una volta, come ho già parlato di questo in altre materie, il mondo non finirebbe qui e non sarebbe neanche un dramma. Dovresti ricominciare a cercare lavoro, e il gioco è fatto.

In sintesi, il mio piano d’azione sarebbe: decidi quanto più tempo devi continuare a lavorare per risparmiare i soldi di cui hai bisogno e quando è il momento giusto, entra nell’ufficio di il tuo capo e comunica i tuoi piani

Non c’è altro.

Paura di dire alla tua famiglia

Cosa mi diranno? La mia decisione sembrerà buona? Che cosa succede se si arrabbiano con me?

Un altro piccolo bugger

Superare la paura di deludere i nostri genitori per non essere quello che si aspettano da noi è una grande sfida.

Ma devi andare all’idea di che ogni persona è un mondo e che ci saranno parenti stretti che non approveranno la tua decisione o si congratuleranno con te per il tuo coraggio.

Ti consiglio di dire alla tua famiglia quando hai progettato tutto il piano (ora ti dirò di più in dettagli come puoi farlo), in modo che vedano che hai idee chiare e che non prendi decisioni affrettate senza pensarci.

Avanti, mostra loro che non sei un bambino.

Quando comunichi loro la decisione i tuoi genitori, cerca di dimostrarti sicuro di te stesso e, soprattutto, piantalo in modo che non sembri che chiedi il permesso: stai semplicemente comunicando la tua decisione.

Non dimenticare che i tuoi genitori vogliono il meglio per tu e cosa Più vogliono che tu sia sicuro e niente ti accade!

Quando mettono ostacoli sulla loro strada, quello che ti stanno mostrando è il loro amore per te (anche se è difficile per te vederlo in quel modo).

Sii un po ‘furbo quando ti avvicini a questo Conversazione

Vedrai che il risultato dipenderà molto dal modo in cui ti avvicini e dal tuo stato emotivo.

Paura di quello che diranno

Recentemente ho letto un articolo molto interessante che potrebbe essere riassunto nel Frase successiva:

Non chiedere opinioni a nessuno che non sia un esperto in materia o che non sappia a cosa serve la tua proposta.

Ad esempio: se vuoi aprire un’attività online e chiedi ai tuoi genitori “opinione” e amici che non hanno una maledetta idea di business, il marketing online e questi argomenti … cosa pensi che te lo diranno? Che sei pazzo, che il piatto sta andando via, che è molto rischioso, che con la crisi che c’è … e cose del genere.

Il mio consiglio, quindi, è che non hai troppo in mente cosa pensa la gente del tuo ambiente, dal momento che è molto probabile che non abbiano mai trascorso un anno sabbatico. In molti casi, consapevolmente o inconsciamente, proietteranno le loro paure, gelosie, invidia o le proprie frustrazioni, quindi non sono buoni consiglieri

Invece, parlate con altri che hanno già fatto qualcosa di simile a ciò che hanno fatto. vuoi fare, con i viaggiatori o con gruppi di persone legate al tuo modo di pensare.

Sicuramente i tuoi consigli saranno molto più realistici e più utili per te.

Paura di essere troppo vecchio

Mentre sei dal vivo non ti arrendere mai

Secondo me, non sei mai troppo vecchio. Se per qualsiasi motivo non l’hai preso per un anno sabbatico prima di entrare nel sindacato con ventuno anni, prendilo il prima possibile!

Come ti ho detto, l’ho preso quando avevo 33 anni che secondo il sociale era già “troppo grande” per andare in giro a fare cose pazze per il mondo, e più essere una donna.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *